Tra bibliocabine e scaffali condivisi: in Ticino censiti 169 luoghi di scambio librario

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), per il tramite dell’Ufficio dell’analisi e del patrimonio culturale digitale, segnala la pubblicazione del volume Pagine nomadi. Scambi librari nel Cantone Ticino fra bibliocabine, bibliocasette e altre iniziative. La ricerca condotta dall’Osservatorio culturale del Cantone Ticino porta un primo sguardo al fenomeno degli scambi librari liberi e alle sue varie declinazioni, dalle bibliocabine agli scaffali condivisi: 169 le iniziative censite sul territorio. L’indagine sarà presentata venerdì 25 marzo alle 18.30 presso la Biblioteca cantonale a Bellinzona e può essere scaricata dal sito www.ti.ch/uapcd.

Nel 2020 l’Osservatorio culturale del Cantone Ticino (OC) ha inaugurato il primo di una serie di fascicoli dedicati al tema della lettura intitolati “Forme e ritmi della lettura nel Cantone Ticino”. Il titolo focalizza alcuni aspetti che sembrano caratterizzare l’evoluzione di questa pratica negli ultimi anni, in particolare il mutarsi delle forme in cui si manifesta e la sua integrazione nel vissuto quotidiano.

Nell’ultimo volume Pagine nomadi. Scambi librari nel Cantone Ticino fra bibliocabine, bibliocasette e altre iniziative l’Osservatorio porta l’attenzione su una declinazione poco studiata della lettura: la nascita e lo sviluppo di una rete di scambio librario gratuita e spesso, ma non sempre, integralmente autogestita, inserita nel paesaggio urbano con le bibliocabine, o presente in spazi multifunzionali con bibliocassette, bibliocasette e altre forme di bookcrossing.

La ricerca ha permesso di identificare 169 installazioni di diversa natura: 124 bibliocabine, 20 bibliobanchi/biblioscaffali, 19 bibliocasette, 2 biblioroulotte e 4 altre esperienze. La massima concentrazione si registra a Lugano e Locarno; rispettivamente con 67 e 44 siti.

Su questo tema la Biblioteca cantonale di Bellinzona propone l’evento Pagine nomadi. Scambi librari nel Cantone Ticino venerdì 25 marzo alle 18:30. Il 28 marzo l’Istituto svizzero di Roma offrirà una panoramica ancora più ampia degli scambi librari grazie all’evento Pronto? Chi legge?

Maggiori dettagli sono disponibili sul sito www.ti.ch/uapcd. Il progetto è stato coordinato dall’OC in collaborazione con l’Ufficio della formazione continua e dell’innovazione, la Fondazione Ingrado e con il sostegno dell’Aiuto federale per la lingua e la cultura italiana.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.