Aujourd’hui, les instituts de recherche publics et privés qui opèrent dans le territoire du Canton du Tessin se concentrent sur deux missions de base : la transmission des savoirs et l’activité de la recherche. La conservation et surtout la valorisation des archives documentaires et scientifiques ne sont pas encore des priorités. En ce sens, l’administration publique voudrait combler ce vide et essayer d’optimiser la mise en réseau à plusieurs niveaux des archives.
Introduzione. Pensare globalmente, agire localmente Come molti sanno, lo sviluppo sostenibile è una dinamica che cerca di promuovere uno sviluppo equilibrato tra economia, ambiente e società. Questo modello globale, promuove un’applicazione concreta a livello locale dei principi che lo caratterizzano. Come può questo paradigma influire sulle attività di un museo?Negli ultimi anni sono state lanciate diverse iniziative che focalizzano l’attenzione sull’efficienza energetica della sede del museo. In realtà, come mostrato in altre esperienze, il processo è più generale e non è limitato agli aspetti tecnici o architettonici. Si tratta infatti di estendere il discorso anche alle attività proposte dal museo,…
Introduzione Fino a pochi anni fa, il tema trattato dal convegno internazionale di studi Archivi etnolinguistici multimediali rasentava l’utopia. Come indicato nel 1973 dal Museo d’Arte e di Storia di Ginevra "Un inventario generale, purtroppo utopico, è la formula migliore per scoprire le ricchezze rimaste troppo a lungo sconosciute" (GARDIN 1973).Nel giro di pochi anni, gli strumenti a disposizione del ricercatore si sono evoluti e oggi consentono una corretta ed efficace trattazione elettronica dei materiali raccolti. Se da un lato la realizzazione tecnica è ormai alla portata di tutti, dall’altro sono subentrati tutta una serie di problemi che vanno a…
Nel territorio alla ricerca di testimonianze Mosta allestita presso il Maglio del Malcantone Presentazione Nel secolo scorso il Malcantone conobbe un periodo di intensa attività mineraria, grazie alla presenza di numerosi filoni metalliferi che ne percorrono il sottosuolo. Questi filoni erano noti da tempo ma, purtroppo, non si hanno notizie di sfruttamento vero e proprio .Nel 1785 Giovanni Battista Trecini chiede il permesso di sfruttare una miniera d'oro, ma i Cantoni sovrani non lo autorizzano, per non meglio precisati motivi politici.Nel 1806 alcuni cittadini di Astano e Sessa iniziano a macinare minerali auriferi ed argentiferi con l'ausilio di piccoli mulini…
Il cambiamento? Il tema del cambiamento è presente in tutti i settori della società ed è molto presente nel panorama mediatico. Nel mondo politico fa parte delle argomentazioni di tutti gli schieramenti politici dall’inizio degli anni 2000. Con quali risultati? Struttura della presentazione Il cambiamento: una dinamica complessa Le amministrazioni pubbliche e i servizi culturali: tra resistenza e innovazione Strumenti di supporto al cambiamento https://www.slideshare.net/rhochstrasser/change-management-nel-settore-culturale Roland Hochstrasser,aprile 2017 
Il Malcantone è una regione che contribuisce in maniera importante a preservare le testimonianze delle attività del passato. La regione propone in effetti un buon numero di percorsi tematici che valorizzano le numerose testimonianze presenti sul territorio. Ne sono un esempio il sentiero delle meraviglie tra Novaggio ed Aranno, il sentiero del Castagno che si snoda tra i paesi dell'alto Malcantone, il Sentiero dell'acqua ripensata tra Sessa e Monteggio o ancora il sentiero Tracce duomo nel comune di Croglio. La valorizzazione della fornace della Torrazza si propone in questo senso come un'ulteriore tappa di salvaguardia del patrimonio presente nella regione.…
In questi ultimi decenni la raccolta di materiale fotografico e audiovisivo ha assunto una nuova e rinnovata importanza anche per il settore museografico, sempre più orientato a una trattazione interdisciplinare e multimediale dei soggetti espositivi. Si tratta nel loro complesso di collezioni che richiedono strumenti, competenze e sensibilità poliedriche, a cavallo tra le scienze umane e aspetti attinenti alla tecnica di produzione, conservazione, gestione e valorizzazione dei fondi.
Negli ultimi anni Internet, e più specificatamente le reti sociali virtuali, hanno assunto un'importanza crescente anche nell'ambito della comunicazione del prodotto culturale. Si tratta di una serie di canali di facile accesso che non richiedono investimenti rilevanti. In questo contesto, i musei non possono più permettersi una comunicazione istituzionale ingessata, limitata a un sito statico in cui presentare in modo approssimativo le proprie attività espositive. In questo settore, l'associazione Museo del Malcantone è sempre stata proattiva e determinata ad affrontare con rinnovato slancio le nuove sfide della comunicazione culturale. Gli strumenti elettronici rappresentano un valido supporto per la missione della…
3 septembre 2015, 9 :30-16 :30Forum annuel des bibliothèques de la HES-SO (Haute Ecole Spécialisée de Suisse Occidentale)Lausanne Sàmara : une nouvelle façon de communiquer les patrimoines du Canton du Tessin : Bibliothèques, musées et archives en réseauLa HES-SO organise chaque année une réunion thématique à laquelle sont invités toutes les collaboratrices et tous les collaborateurs des bibliothèques de la HES-SO. Il s’agit du « Forum annuel des bibliothèques de la HES-SO ». Le thème retenu cette année est le suivant : « Le marketing en bibliothèque ou comment valoriser nos activités et services auprès de nos clients et décideurs…
Catalogo generale – portale culturaBellinzona, Palazzo Franscini, 10 gennaio 2013, 14.00 Introduzione Que mettre sur support électronique et en libre accès ? La solution à ces questions dépasse généralement les possibilités d’un musée. Cela veut dire qu’il faudra à l’avenir davantage chercher des solutions communes – et ce, dans un climat de concurrence accrue entre les musées. Nombre de musées n’ont pas la taille critique requise pour assurer une gestion professionnelle et partent donc avec un handicap considérable pour relever un tel défi. Les synergies n’ont été que très partiellement exploitées jusqu’à présent, ce qui veut dire que la coordination…
Negli ultimi anni la filiera culturale ha vissuto un profondo mutamento, complice l’affermarsi di nuovi modi di produrre, diffondere e consumare l’informazione. Anche nel settore bibliotecario, le dinamiche globali hanno comportato una notevole mutazione dei prodotti e dei servizi storicamente affermati. Le biblioteche cambiano e di riflesso evolvono anche gli strumenti da loro offerti. Le parole d’ordine, oggi, sembrano essere convergenza, digitalizzazione, messa in rete, reference: al di là della moda, quali prospettive e quali problemi pongono queste nuove dinamiche? Lo scopo del corso è di fornire ai partecipanti una visione d’insieme del progetto sàmara e chiarire i dettagli relativi…
Biblioteche & Formazione Congresso nazionale Biblioteca Informazione Svizzera (BIS) Palazzo dei Congressi, Lugano, 03-06.09.2014 www.bis.ch Das Projekt Samara: Förderung und Aufwertung des kulturellen Erbes im Tessin Roland Hochstrasser I Donnerstag, 4. September, 13:30 Uhr, Saal E Seit einigen Jahren werden Bildungsprojekte im Bibliotheksbereich immer wichtiger. Einer der interessanten Aspekte dieses Prozesses ist die Schaffung neuer Synergien mit Partnern wie Museen und Archiven, Einrichtungen, die selbst bedeutende Sammlungen generieren. Die Bibliotheken stellen in diesem Sinne ein benutzerorientiertes Modell dar, eine Strategie, die den Zugang zum kulturellen Erbe erleichtert. Die Konvergenz des Informationsflusses zwischen Archiven, Bibliotheken und Museen bietet Lösungen, die mit…
“Non ho mai dato grande importanza alla fotografia. Fotografavo perché era necessario, ma sempre con la sensazione che fosse una perdita di tempo, una perdita d’attenzione”[1]. Claude Lévi-Strauss si esprime in termini forti al riguardo della fotografia. Una tesi in netto contrasto con la visione contemporanea di una società che vive costantemente sotto la pressione delle immagini. Il ricercatore, nel seguito dell’intervista condotta da Véronique Mortaigne chiarisce la sua posizione: “Mi è capitato ogni tanto di premere il bottone e di riprendere qualche immagine, ma ben presto ne sono rimasto disgustato perché, con l’occhio dietro all’obbiettivo, non si vede cosa…
Non perdiamo tempo: Comunica e condividi le informazioni Documenta sinteticamente le attività svolte: rendi tracciabile ciò che fai Non rispondere istantaneamente a email, sms,... Fissa delle priorità nell’esecuzione delle attività Non perderti in troppe attivà aperte: il multitasking è spesso poco produttivo Attività e progetti sono dei processi evolutivi: non rivalutare sistematicamente decisioni prese Non aspettare la perfezione Alcune leggi da tenere in considerazione Legge di MurphyTutto quello che potrebbe andare storto, andrà storto. Contromisure: identificare i punti critici, pianificare delle misure volte alla risoluzione dei problemi Legge di CarlsonUn lavoro realizzato con un flusso continuo prende meno tempo ed…
L’intervento presentato al convegno dai collaboratori scientifici SVPC, intitolato Strumenti e strategie per la condivisione e la valorizzazione dei patrimoni ticinesi, ha presentato una sintesi del seminario tenuto il 27 ottobre 2016 a Bellinzona. Tredici interventi hanno esposto diciannove progetti legati all’umanistica digitale presenti sul territorio ticinese. Ai relatori del seminario era stato chiesto di focalizzarsi sulle difficoltà e le strategie scelte nella conduzione del progetto, in un’ottica di condivisione delle esperienze.
La via della vite tra passato e futuroTavole sinottiche a cura di Roland HochstrasserTerritorio prealpino abitato e sfruttato da millenni, il Malcantone conserva un ampio ventaglio di costruzioni e strutture che ricordano l'intenso sfruttamento agricolo di un tempo. Una delle risorse più importanti della regione è proprio costituita dalla rete di 300 km di sentieri segnalati e di percorsi tematici che valorizzano le diverse testimonianze presenti nel territorio. I tracciati realizzati fino ad ora si sono concentrati sulle risorse presenti nel comprensorio montano del Malcantone, dando particolare risalto ad opifici, nevère, miniere e alla cultura del castagno. La Via della…
Evoluzione del settore La viticoltura è una componente importante dell’agricoltura ticinese che rappresenta circa il 20% del valore della produzione agricola del Cantone. Le cifre pubblicate dall'Ufficio federale dell'agricoltura ci permettono di capire l'importanza di questa produzione nel contesto agricolo nazionale. In effetti, il Ticino con i suoi 1’000ha di superficie vignata si attesta al quarto posto a livello nazionale, dopo Vallese, Vaud e Ginevra. La viticoltura non va però considerata unicamente per il suo aspetto economico, ma anche per la sua funzione sociale ed ambientale. Queste superfici contribuiscono in maniera importante al mantenimento di un paesaggio variato e legato…
Il Museo della Pesca di Caslano è una realtà museale recente che in dieci anni di attività ha saputo guadagnarsi una forte stima tra i fruitori di queste offerte culturali. Grazie all'importante impegno dei responsabili dell'Associazione del Museo del Malcantone questa realtà locale si è rapidamente guadagnata una considerazione a livello nazionale, divenendo meta prediletta da parte di molti confederati. I cambiamenti a livello espositivo sono stati numerosi nel corso di questi primi dieci anni di attività. In particolare si è cercato di rendere più agibili gli spazi angusti disponibili, sfruttando nel contempo il parco all'esterno. Il Museo è cresciuto…

Articoli più visti

Aforisma


Osare: il progresso si ottiene solo così.
Oser: le progrès est à ce prix.

V. Hugo, Les misérables